Il sito fa uso di cookie “tecnici” impiegati al solo fine di migliorare l'esperienza di navigazione

Villanova-Mondovi

Il festival
della buona politica

Dialoghi2015 primasessione

  • Home
  • I dialoghi
  • Edizione 2015
  • Tra penna e telecamera

Tra penna e telecamera

ESSERE SINDACO AL TEMPO DEI SOCIAL NERWORK 

sabato  11 aprile

Nella giornata di sabato il primo tavolo di confronto andato in scena presso l'antica chiesa di Santa Caterina è stato intorno al tema “L'impegno civile e la politica: tra penna e telecamera” grazie al contributo di Guido Tiberga (La Stampa) che ha dialogato con Marco Giacosa (La Stampa), autore del libro “L'Italia dei sindaci”, e Luca Manzi, sceneggiatore tv, membro del direttivo dell’associazione Rena. I tre intervenuti hanno condiviso con il pubblico il proprio punto di vista in merito al rapporto tra i cittadini e chi li amministra. Giacosa, forte dell'esperienza maturata sul campo, intervistando undici primi cittadini di Comuni grandi e piccoli, di entrambi i sessi, di zone diverse dell'Italia, di diversi schieramenti e in carica da tempi differenti, ha ravvisato come spesso, suo malgrado chi si trova a ricoprire tale incarico debba avere priorità diverse da quelle di un tempo: «Oggi anche i Sindaci spesso parlano di cose lontane dalla gente: parlano di patto di stabilità, mentre l’elettore vede le strade da asfaltare». «In politica», ha aggiunto Manzi, «spesso si fanno promesse senza mantenerle. Questo non è più più possibile per i Sindaci che hanno contatti diretti e costanti con i cittadini. E allora è necessario creare una maggior partecipazione, perché creando un'area di partecipazione, il cittadino viene non solo responsabilizzato, bma anche valorizzato». E come consiglio ai sindaci, chiosa:  «Non abbiate paura degli errori, non nascondeteli e non minimizzateli». A corroborare la bontà del suggerimento sono arrivate anche le parole di Tiberga: «La politica non può più mentire: fino a pochi anni fa, un Sindaco poteva anche arrivare a negare i gesti che commetteva in pubblico. Oggi se lo fa... pochi minuti dopo qualcuno lo smentisce con una foto su Facebook».

 

Sponsor2015